Pubblicato da: occhineri82 | dicembre 2, 2006

2 dicembre 2005

…no, non mi sono sbagliata a scrivere il titolo.
Volevo proprio scrivere 2 dicembre 2005.
🙂
 
Sto ridendo come una cretina…
 
Allora… il 2 dicembre dello scorso anno…
Chambéry.
Una festa di compleanno ed una festa organizzata nell’unica discoteca della città.
Cosa fare?
…bhè, perchè scegliere?
Si prende e si va ad entrambe…anche perchè..come rinunciare ad una serata completamente gratuita in discoteca, in cui c’erano solo vantaggi ( 😀 uno spogliarello di tre tizi ORRENDI!!!, un buffet che io mi sono persa interamente, una bottiglia gratuita di quello che volevi tu..ma..attenzione..la carte d’or, cioè una carta tipo quella dei supermercati, una carta fedeltà, che permetteva l’ingresso gratuito o, comunque, con riduzioni ogni qualvolta desiderassi andare a ballare…insomma, come una discotecomane come me potrebbe rinunciare a tutti questi eccezionali vantaggi?!? – leggere ironicamente, per favore!!!-) e poi, come rinunciare al compleanno di Michele, e alla compagnia dei ragazzi, ad Andrea…?
 
Insomma, iniziamo con la discoteca…serata, fino a mezzanotte, tutta in rosa…ovvero, fino a mezzanotte la discoteca è solo per noi fanciulle…per uno strano caso del destino, la ragazza del bar si sbaglia ( essendo che eravamo in due, io e la mia Monica-Bedduzza, avevamo diritto a mezza bottiglia), e anzicchè darci mezza bottiglia di vodka LISCIA…ce ne dà UNA.
Quindi, un’intera bottiglia di vodka con succo alla mela ( disgustoso, ma c’era solo quello…) in due.
 
Ricordo solo un dolce, di quel buffet enorme…l’unica cosa che è avanzata…uno strano rotolo di pan di spagna e falsa crema al cioccolato…bhè quello è stato la mia cena, accompagnato dalla vodka.
 
Non so bene cosa sia successo: io e Monica, come due ubriacone, ci interessiamo solo della nostra bottiglia di vodka, facendo attenzione che nessuna delle altre ragazze ce la rubi… quindi, la serata passa ridendo, solo quello…mentre tutte le altre in delirio per i bruttoni che si stanno spogliando… che ridere…
 
Bagno. Io non ne posso più…Monica è partita per altri lidi…trovo le forze per fare una chiamata, all’unica persona che poteva aiutarmi.
Rido.
"Andre…vieni?"
" Si, aspettami, ti vengo a prendere…"
 
Ok…ci siamo. Delle ragazze mi fermano: " Ah, ma tu sei Barbara, l’italiana che è nella mia classe…". Sorriso di circostanza, annuisco, sorrido e me ne vado…
E chi capisce niente? E chi riconosce le persone??? Si, comunque, sono io… 🙂
Corro alla ricerca di Monica…le porte, nel frattempo, erano già state aperte al sesso maschile…tant’è che me la trovo circondata da manzi francesi…su, dai, andiamo…Andrea ci aspetta fuori e andiamo a fare gli auguri a Michele.
 
Sto bene…ridevamo solo… Monica…bhè…lei diceva di stare bene, ma nel frattempo ha misurato con il sedere le scale della discoteca…
Usciamo, sane e salve.
Andrea fuori…in ogni senso, anche lui.
 
Senso davvero di leggerezza e di libertà. Ammetto..le cose andavano da schifo in quel periodo…e quella serata…per quanto deleteria sia stata…ci voleva…
 
Bhè, insomma…dall’Opera a casa di Andrea ci mettiamo una vita, visto che quell’aria gelata mi ha rallentato i movimenti, visto che ad ogni panchina della fermata dei bus, io mi fermo..devo riflettere, questo dicevo… 🙂
 
Bhè..arriviamo…gli altri erano fuori, stavano per andarsene, non ricordo dove…attimi di malessere…ma Andrea è stato lì, Andrea c’era, c’è stato.  Ricordo ogni attimo, ricordo ogni parola, ogni gesto.
Monica…Monica non ha capito nulla.
 
Il mattino successivo si è svegliata in un letto che non era il suo, in una casa che non era la sua, mezza nuda, senza di me, con un uomo ( Michele) che in quel momento non ha riconosciuto e che stava lavando i piatti… vi giuro che sto ridendo come una cretina, ho le lacrime agli occhi…
 
…dunque, dicevamo…sento i suoi movimenti, mi alzo anche io e vado da lei..verde in faccia…Andrea, povero, dormiva. Io e lei ce ne andiamo, come due zombies, in una città imbiancata dalla neve scesa durante la notte…
 
Lungo il tragitto…le migliori risate…
" Bà…ma tu mi sai dire cos’è sucesso? io non mi ricordo nulla…e poi ho male al sedere…ma…sarò mica caduta?" 😀
..iniziano i racconti..un po’ vaghi..per ricostruire una buona parte della nostra serata, abbiamo avuto bisogno dei Tre Moschettieri Romani ( Andrea, Mario e Michele)…
 
Bhè…poco fa un messaggio:
-io: vorrei solo ricordarti che oggi, 2dic, ricorre il NOSTRO anniversario..il 2dic2005:data indimenticabile..la NOSTRA prima, devastante, incredibile sbronza INSIEME!
 
-Moni: E io invece vorrei ricordarti che io non ricordo quasi nulla!Cmq buon anniversario…festeggeremo presto!Bacioni!
 
Già, anniversario… la mia prima sbronza, vera e propria… come non ricordarla, come non continuare a ridere?
 
Tanti auguri a me, a Moni e a Michele…se per caso passi di qua 🙂
Babs
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: